Virginia Foderaro

virginia_foderaro_01Ho incontrato Virginia Foderaro a Lib(e)ri sulla carta edizione 2013. Mi ha dato l’impressione di una donna energica, decisa e profondamente convinta del valore dei testi e degli autori della Edizioni Opposto, la sua casa editrice. Solare e diretta, l’ho seguita da lontano, l’ho sempre scorta in prima linea nella promozione del catalogo. È arrivato il momento di osservarla da vicino.

Come nasce la Edizioni Opposto e perché proprio questo nome?
Questa casa editrice è nata nel 2011 con l’intento preciso di ribaltare le regole vigenti. Se la produzione libraria al giorno d’oggi è basata essenzialmente sul mercato che richiede generi precisi ed omologazione dei contenuti, a noi piace pubblicare “il libro che non c’è”. I nostri sono tutti autori di talento, e noi pubblichiamo i loro testi unici e per questo preziosi.virginia_foderaro_05

Qual è la mission della casa editrice?
Portare all’attenzione del lettore questi libri e dimostrare che se si lavora bene non occorre seguire mode e tendenze.

Quali sono le collane della Edizioni Opposto?
Saggistica, memorialistica, comunicazione, psicologia divulgativa, percorsi evolutivi, oltre ovviamente alla narrativa, prevalentemente ad indirizzo storico, e alla poesia.

virginia_foderaro_11La Edizioni Opposto ha dei generi “preferiti” e/o generi “no a priori”?
Ci muoviamo su ciò che ho accennato al rigo precedente. Siamo meno inclini a tutto il resto.

Quali sono le maggiori soddisfazioni che ti ha dato la casa editrice?
Stiamo lavorando tantissimo, e per ora non vorremmo fermarci a contare le soddisfazioni. Comunque su tutto, l’affetto e il calore dei nostri lettori, la sensazione che molti stiano comprendendo la nostra sfida e ci testimonino di comprenderla, seguendoci attivamente ed acquistando i nostri libri. Riceviamo mail di lettori, con commenti ed incoraggiamenti. Ciò fa virginia_foderaro_07piacere. Però al momento c’è ancora molto da fare per soffermarsi a pensare alla gloria.

Editoria free, editoria a pagamento. Dove si colloca la Edizioni Opposto?
Edizioni Opposto è un editore totalmente non a pagamento.

Come avviene la selezione dei manoscritti e cosa cerchi in un testo?
I manoscritti arrivano da ogni direzione, come meteoriti impazzite. La selezione avviene alle volte molto velocemente, altre volte con molta riflessione. Non è mai semplice. È un incontro, quasi un innamoramento. In un testo cerco originalità e soluzioni, un’apertura alla comprensione della condizione umana.

Esordienti, emergenti… a chi offre spazio la Edizioni Opposto?
I nostri sono tutti scrittori talentuosi, che hanno un ottimo progetto, magari sono gli stessi che non vengono tenuti in gran virginia_foderaro_03conto dalle realtà editoriali più affermate che da sempre rincorrono il mercato, e non danno spazio a chi non possa garantire sulla carta grandi vendite. A noi invece interessa che possano lasciare una testimonianza autentica nel sovraffollato universo del libro. Del resto, va pur detto che i libri in circolazione sono così tanti, perché mai pubblicarne di nuovi se non sono sul serio preziosi? Dunque, se vogliamo chiamiamoli esordienti, ma di fatto sono degli ottimi scrittori che conoscono molto bene il loro mestiere.

Come avviene l’editing di un manoscritto?
Ogni testo viene curato con attenzione quasi maniacale. E di questo non sarò mai soddisfatta. C’è da dire che i libri pubblicati da noi giungono già quasi perfetti. È anche questo un criterio di selezione. Generalmente preferisco non intervenire radicalmente sulle intenzioni dell’autore.

Ebook, cartaceo, entrambi… che strategia ha scelto la Edizioni Opposto?
Il cartaceo ci dà la possibilità di diffondere dei libri curati in ogni dettaglio, con l’utilizzo di materiali scelti, carte pregiate che hanno il profumo della lettura, trasmettendo interamente il nostro amore e la nostra passione e dandoci l’opportunità di proporci come discreti artigiani del libro: la mia massima aspirazione. L’ebook tutto questo non lo permette, ma di sicuro è un’opzione che in virginia_foderaro_08taluni casi si rende opportuna.

Come avviene la promozione del catalogo?
Si promuovono i libri in molti modi: le presentazioni curate dalla casa editrice, per ognuno è previsto un fitto calendario di incontri. Poi c’è la pubblicità sulla carta stampata, interviste alla radio, alla TV. Il web anche è un ottimo supporto sul quale siamo sempre presenti ed attivi.

Qual è il lettore ideale della Edizioni Opposto?
Questa è la domanda che amo di più, se pensiamo che tutto è fatto in nome del lettore. I nostri lettori sono molto attenti alle novità e alle proposte che vanno in controtendenza. Sanno tutto di noi e ci incoraggiano a non mollare un programma che riporta un po’ di equilibrio in una realtà assolutamente confusa. Direi che sono richiamati anche dal nostro nome, nella definizione di Opposto si riconoscono in partenza e si fidano di noi. È il virginia_foderaro_09momento più bello, quello del confronto e dell’apprezzamento.

Quali sono i progetti futuri della casa editrice?
Proseguire a proporre “il libro che non c’è”, testimoniando che si possono cambiare le regole di un meccanismo se non ci piace. E l’editoria di questi tempi non sta dando segnali incoraggianti, troppa approssimazione e pochi contenuti per cui valga sul serio la pena di continuare nella stessa direzione. Al momento abbiamo vari libri in lavorazione, tutti interessanti. Ne segnalo tre in uscita per il mese di settembre: “La lampada del grilletto” di Gervaso Curtis, “Sei sorelle del novecento” di Ida Pinacci Destrero, “D’Annunzio femminista” a cura di Fabrizio De Priamo, per la collana I Classici dell’ebbrezza. Seppur diversissimi fra loro questi tre titoli hanno in comune un punto di vista eccezionale sulle vicende umane, una narrazione sapiente e lo sguardo sulla Storia.

Grazie Cristina Lattaro di questa bella intervista, e continua a seguirci.

 

Sito della Edizioni Opposto

virginia_foderaro_EdizioniOpposto

Tag:, , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: